Egitto e Vicino Oriente


evo

Egitto e Vicino Oriente (EVO) è la rivista della sezione di Egittologia e Scienze Storiche del Vicino Oriente, Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere dell’Università degli studi di Pisa.

Direttore responsabile: Edda Bresciani

Editore: Pisa University Press

Comitato scientifico: J.P. Allen, D. Amaldi, A. Avanzini, M.C. Betrò (vicedirezione), P.G. Borbone, E. Bresciani, G. Del Monte, D. Devauchelle, I. Forstner-Müller, F. Haikal, G. Mazzini, S. Mazzoni, A. Menchetti, G. Miniaci, S.  Quirke, C. Saporetti, F. Silvano (redazione), P. Xella, C. Zivie-Coche.

 .

Vol. XXXIX, 2016

  • Bresciani E., Una rilettura di un testo biografico. La caduta mortale del visir Uashptah della piramide di Neferirkara
  • Vègh Z., Solar cult in Abydos during the Middle Kingdom
  • Grajetzki W., Places of coffin production in the early and late Middle Kingdom
  • Mancini M., Tefnut l’eliopolitana ad Amarna
  • Zivie-Coche C., L’Ogdoade d’Hermopolis à Thèbes et ailleurs ou l’invention d’un mythe
  • Casini E., Voli eterni, guide nell’aldilà: alcune osservazioni sulle maschere funerarie ritrovate nella tomba di Sennedjem a Deir el-Medina
  • Marini P., Hori’s shabti-jars: four additional jars identified at the British Museum
  • Tiribilli E., An unusual iconography of Osiris: the bronze statuette Petrie Museum UC 8033
  • Silvano F., Elementi di arredi sacri e intarsi in vetro nelle collezioni del Museo Egizio di Firenze
  • Cafici G., Il volto ritrovato: identificazione del frammento scultore S. 19400 RCGE 48068 del Museo Egizio di Torino
  • Boccacciari L., L’alimentazione napatea e meroitica
  • Portuese L., “Merciful” messages in the reliefs of Ashurnasipal II: the land of Suu
  • Betti FE., Tradizione classica e cultura sudarabica: osservazioni sulla statua bronzea di Lady Bar’at
  • Borbone PG., Ancora sul “negotio chaldeo”ovvero gli esordi falliti della stampa in caratteri siriani orientali (Roma, 1587-1588)

Vol. XXXVIII, 2015

  • Angela Garrè, Per una nuova interpretazione del controverso nome “Misphragmuthosis” (pp. 5-8)
  • Emanuele Casini, The three-dimensional representations of the human-headed bA-bird: some remarks about their origin and function (pp. 9-32)
  • Paolo Marini, Uno studio iconografico del rilievo Firenze 5412: una cappella per il culto della dea Renenutet? (pp. 33-48)
  • Lisa Sartini, The black coffins with yellow decoration: a typological and chronological study (pp. 49-66)
  • Flora Silvano, Una nuova tipologia vitrea ad Antinoe, Egitto (pp. 67-72)
  • Fabio Betti e Andrea Gariboldi, Fortuna cristiana di Iupiter in un sigillo dall’Iran Sasanide (pp. 73-88)
  • Michele Degli Esposti e Walid al-Muzini, A new seal from the ancient oasis of Salut (Central Oman) (pp. 89-94)
  • Daniele Mascitelli, Le gesta di Šammar Yuriš dall’epigrafia alla tradizione arabo-islamica. Un esempio di “costruzione” narrativa della storia preislamica (pp. 95-112)
  • Marilina Betrò, Il sarcofago e il cartonnage di Tentamonnesuttaui, Firenze n. inv. 2176 e 2173 (pp. 113-124)

Vol. XXXVII, 2014

  • Giampaolo Graziadio,The Oxhide ingots production in the Eastern Mediterranean (pp. 5-25)
  • Gianluca Miniaci,The msk3 as “child’s inheritance” (?) in the context of the Old Kingdom Seankhenptah’s letter to the dead, Cairo JE 25975 (pp. 27-45)
  • Stefano Vittori, L’uomo medio nelle cc. 68-80 del “Dialogo tra un disperato e il suo ba” (P. Berlin 3024): due personaggi o una maschera? (pp. 47-54)
  • Julia Budka,The New Kingdom in Nubia: New Results from current excavations on Sai Island (pp. 55-87)
  • Paolo Marini, Una scena di metallurgia e oreficeria dalla tomba M.I.D.A.N.05 a Dra Abu el-Naga (pp. 89-100)
  • Elena Tiribilli, Il toponimo SnT nella stele IM 4018 del Serapeum di Menfi e la prima testimonianza della Bella-Fondazione (SnT-nfr.t) (pp. 101-109)
  • Giorgia Cafici, Looking at the Egyptian Elite: Sculptural Production of the Ptolemaic Period (pp. 111-121)
  • Flora Silvano e Erika Ribechini, Adesivi e collanti nell’Egitto tardo romano (pp. 123-131)
  • Michele Degli Esposti, Iron Age seals from ST1 and Salut, central Oman (pp. 133-147)
  • Alessandra Lombardi, Le stele sudarabiche denominate swr: monumenti votivi o funerari? (pp. 149-177)
  • Pier Giorgio Borbone e Margherita Farina, New Documents concerning Pat riarch Ignati us Na‘mata llah (Mardin, ca. 1515 – Bracciano, near Rome, 1587) 1. Elias, the “Nestorian” Bishop (pp. 179-189)

Vol. XXXVI, 2013

  • Gianluca Miniaci, Two “forgotten” rishi coffins (rT01Be and rT02Be) in Berlin Museum from Carter and Carnarvon excavations at Thebes (pp. 5-13, 97)
  • Marilina Betrò, Firenze inv. nr. 9477: the coffin of Qenamon (TT 93)? (pp. 15-20, 98-100)
  • Paolo Marini, Frammenti di un cofanetto porta-ushabti in terracotta dalla tomba M.I.D.A.N.05 a Dra Abu el-Naga (pp. 21-27, 97)
  • Renata Schiavo,  Una lettera al morto per placare l’ira di una defunta: alcune osservazioni sulla coppa di Berlino 22573 (pp. 29-38)
  • Flora Silvano, Materiale in vetro e faïence dal quartiere ad ovest del dromos di Medinet Madi (pp. 39-62)
  • Margherita Farina, Uno scambio epistolare fra Mario Schepani e Giovanni Battista Raimondi (pp. 63-72)
  • Marianna Mazzola, Alcuni poemi di Barhebraeus e Bar Ma’dani nella redazione del ms. Firenze, Biblioteca Medicea Laurenziana, Orientale 298 (pp. 73-95)

Vol. XXXV, 2012

  • Francesca Veronica Rubattu, The landscape: portrait of the Fayum (pp. 5-12)
  • Flora Silvano, Un nuovo motivo pittorico parietale a Medinet Madi (pp. 13-20)
  • Marilina Betrò, Gianluca Miniaci e Paolo Del Vesco, La missione archeologica dell’Università di Pisa a Dra Abu el-Naga (M.I.D.A.N.) Campagne VIII-XI (2008-2011) (pp. 21-51)
  • Valerio Simini, Appendice: The musical scene in the tomb M.I.D.A.N.05 at Dra Abu el-Naga (pp. 53-62)
  • Paul Whelan, A recycled stick shabti in Ipswich Museum, England (pp. 63-69)
  • Carlo Rindi, A Ptah-sokar-osiris figure in the name of Nesmin, son of Ankhpakhered (pp. 71-82)
  • Paolo Marini, I contenitori di ushabti dei musei italiani (pp. 83-124)
  • Elena Tiribilli, Una ricostruzione topografica del distretto templare di Saft el-henna tra filologia e archeologia (pp. 125-142)
  • Roberto Buongarzone, Alcune considerazioni sulle tipologie di sepoltura a Farafra in epoca storica (pp. 143-164)
  • Paolo Gentili, Chogha gavaneh: an outpost of Ešnunna on the Zagros mountains? (pp. 165-173)
  • Silvia Lischi e Alexia Pavan, Le perle di Sumhuram: appunti per una tipologia di vaghi di collana dall’Arabia meridionale (pp. 175-192)
  • Carl Phillips, Chiara Condoluci e Michele Degli Esposti, Further consideration of Bronze and Iron Age settlement patterns at Salut (pp. 193-217)
  • Irene Tinti, On the chronology and attribution of the old armenian timaeus: a status quaestionis and new perspectives (pp. 219-282)

Vol. XXXIV, 2011

  • Edda Bresciani, Gli amuleti-mosca o la faience del valore (pp. 5-8)
  • Paul Whelan, Small yet perfectly formed – some observations on theban stick shabti coffins of the 17th and early 18th dynasty (pp. 9-22)
  • Valerio Simini, Il rapporto tra cecità e arpista nell’antico Egitto: nuove considerazioni (pp. 23-36)
  • Gianluca Miniaci, The «small temple of Isis» at Thebes in the sources of the nineteenth century (pp. 37-45)
  • Micah Ross, A provisional conclusion to the horoscopic ostraca from Medînet Mâdi (pp. 47-80)
  • Marco Moriggi, Phoenician and punic inscriptions in the Museo di Antichità di Torino (Turin, Italy) (pp. 81-94)
  • Paolo Gentili, I nomi di Yelkhi (pp. 95-127)
  • Giovanni Mazzini, Osservazioni epigrafiche, filologiche e comparative su alcuni testi legali sabei al British Museum (pp. 129-147)
  • Mounir Arbach e Irene Rossi, Réflexions sur l’histoire de la cité-état de Nashshân (fin IX e – fin VII e s. av. j.-C.) (pp. 149-176)
  • Mounir Arbach, Nouvelles inscriptions du site de Nashshân, l’actuel As-sawdâ’ (Yémen) datant des VIII e et VII e s. av. j.-C. (pp. 177-188)
  • Michele Degli Esposti, The excavation of an Early Bronze Age tower near Salut (Bisyah, Sultanate of Oman): the Iron Age levels (pp. 189-224)
  • Alessandro Orengo, L’owrbatʿ agirkʿ («il libro del venerdì») e gli inizi della stampa armena (pp. 225-236)

Vol. XXXIII, 2010

  • Marilina Betrò, Un cono funerario dall’area di M.I.D.A.N.05 a Dra Abu el-Naga e il problema della tomba perduta di Nebamon (pp. 5-16)
  • Gianluca Miniaci, The canopic box of Khonswmes and the transition from the late Middle Kingdom to the Second Intermediate Period (pp. 17-30)
  • Christian Greco, Il sarcofago esterno di Tjesraperet, nutrice della figlia del faraone Taharqa. Analisi iconografica preliminare (pp. 31-45)
  • Flora Silvano, Alcune considerazioni sul vetro inciso di Medinet Madi (pp. 47-53)
  • Edda Bresciani, Sara Giannotti e Angiolo Menchetti, Ostraka demotici e bilingui di Narmuthis (II) due pastophoria a Medinet Madi tra secondo e terzo secolo d.C. (pp. 55-70)
  • Ginevra Zoni, Middle Bronze Age mesopotamian residencies: a question of interaction (pp. 71-124)
  • Paolo Gentili, Tell Suleimah e dintorni (pp. 125-146)
  • Giovanni Mazzini, The sabaic legal text C 609 in light of a recent discussion (pp. 147-150)
  • Carl Phillips, Chiara Condoluci e Michele Degli Esposti, Archaeological survey in Wadi Bahla (Sultanate of Oman): An Iron Age site on Jebel Al-Agma, near Bisyah (pp. 151-168)
  • Alessia Prioletta, I musei dello Yemen 3: Le iscrizioni del wādī Lajiya al Museo dell’Università di Aden (pp. 169-186)
  • Alessandro Mengozzi, A syriac hymn on the crusades from a Warda collection (pp. 187-203)
  • Pier Giorgio Borbone, Due episodi delle relazioni tra mongoli e siri nel XIII secolo nella storiografia e nella poesia siriaca (pp. 205-228)

Vol. XXXII, 2009

  • Edda Bresciani, Missione archeologica nel Fayum dell’Università di Pisa relazione 2008 (pp. 5-8)
  • Marilina Betrò e Gianluca Miniaci, The fragments of rishi coffins from the tomb MIDAN.05 at Dra Abu el-Naga (pp. 9-23)
  • Flora Silvano, Il vetro dipinto di Medinet Madi (pp. 25-29)
  • Paolo Del Vesco, A votive bed fragment in the Egyptian Museum of Florence (Italy) (pp. 31-37)
  • Edda Bresciani, Sara Giannotti e Angiolo Menchetti, Ostraka demotici e bilingui di Narmuthis: testi miscellanei (pp. 39-59)
  • Micah Ross, Further horoscopic ostraca from Medinet Madi (pp. 61-95)
  • Silvia Gentilini, Il rapporto tra l’iconografia e il testo nelle stele regali (pp. 97-112)
  • Daniele Salvoldi, Alessandro Ricci’s travel account: story and content of his journal lost and found (pp. 113-119)
  • Valentina Giuffra, Donata Pangoli, Paola Cosmacini, Davide Caramella, Flora Silvano, Gino Fornaciari e Rosalba Ciranni, Paleopathological evaluation and radiological study of 46 egyptian mummified specimens in italian museums (pp. 121-155)
  • Giovanni Mazzini, The ancient south arabian root s 2 yṭ lexical and comparative remarks (pp. 157-164)
  • Iwona Gajda, Khaled al-Hajj e Jeremie Schiettecatte, Two inscriptions commemorating the construction of a mountain pass, by Yadaʿʾab dhubyān son of Shahr Mukarrib of Qatabān, and by the qayls of the Maḍḥī tribe (pp. 165-181)
  • Irene Rossi, Un’iscrizione legale minea relativa alla concessione di una tomba (pp. 183-200)
  • Alessia Prioletta, I Musei dello Yemen 2: Note su alcune iscrizioni qatabaniche al Museo Nazionale di Aden e al Museo di Zinjibar (pp. 201-219)
  • Alexia Pavan e Pasquino Pallecchi, Considerazioni su alcuni frammenti di anfore con impasto a base di talco rinvenute nell’antico porto di Sumhuram (Oman) (pp. 221-229)
  • Giovanni Mazzini, Philological and linguistic remarks on the term ʾupqt in ugaritic tablet ktu 1.1 (pp. 231-233)
  • Alessandro Orengo, Anania Širakacʿi ed Eznik Kołbacʿi (pp. 235-243)
  • Pier Giorgio Borbone, Il codice di Rabbula e i suoi compagni. Su alcuni manoscritti siriaci della biblioteca medicea laurenziana (mss pluteo 1.12; pluteo 1.40; pluteo 1.56; pluteo 1.58) (pp. 245-253)
  • Emanuela Braida, Duas lineas olearum prope oppidum Besciara. Le localizzazioni del codice siriaco pluteo 1.58 (ca. IX sec.) della Biblioteca Medicea Laurenziana di Firenze (pp. 255-269)
  • Edda Bresciani e Antonio Giammarusti, I chioschi e il dromos di Medinet Madi (pp. 271-295)

Vol. XXXI, 2008

  • Gianluca Miniaci e Stephen Quirke, Mariette at Dra Abu el-Naga and the tomb of Neferhotep: a mid 13th dynasty rishi coffin (?) (pp. 5-25)
  • Flora Silvano, Alcune pitture parietali di Medinet Madi (pp. 27-38)
  • Daniele Salvoldi, Some remarks on TT 136 and its interpretation (pp. 39-48)
  • Sara Giannotti, Esercizi scolastici in demotico da Medinet Madi (IV) (pp. 49-57)
  • Franziska Naether e Micah Ross, Interlude: a series containing a hemerology with lengths of daylight (pp. 59-90)
  • Marilina Betrò, Federica Facchetti, M.Cristina Guidotti e Angiolo Menchetti, Vasi con iscrizioni demotiche e ieratiche dalla tomba M.I.D.A.N.05 (pp. 91-103)
  • Ljuba Bortolani, Bes e l’ἀϰέφαλος ϑεός dei PGM (pp. 105-126)
  • Giuseppe Minunno, Aspetti religiosi nella conquista assira e persiana dell’Egitto (pp. 127-143)
  • Alessandra Avanzini, Criteri editoriali per la pubblicazione dello CSAI (pp. 145-156)
  • Giovanni Mazzini, Further notes on qatabanic lexicography (pp. 157-163)
  • Alessandra Lombardi, Note di storia dell’arte sudarabica III le stele funerarie a protome taurina (pp. 165-191)
  • Alessia Prioletta, I musei dello Yemen: Nuovi documenti di Dhamār: la regione dal periodo dei mukarrib di Saba’ fino alla formazione di Ḥimyar (pp. 193-211)
  • Sabina Antonini, Due leoni/appliques da Nashshān (Jawf, Repubblica dello Yemen) (pp. 213-218)
  • François Bron, L’inscription des lions de Nashshān (pp. 219-220)
  • Pier Giorgio Borbone, A 13th-century journey from China to Europe.The “story of Mar Yahballaha and Rabban Sauma” (pp. 221-242)

Vol. XXX, 2007

  • Edda Bresciani, Pisa University archaeological Mission at Medinet Madi – Fayum preliminary report november 2007 (pp. 5-8)
  • Emanuele Brienza, Impianti idraulici antichi rinvenuti a Medinet Madi (pp. 9-21)
  • Marilina Betrò, Paolo Del Vesco, Angelo Ghiroldi, Barbara Lippi e Federica Facchetti, Preliminary report on the University of Pisa 2007 season in TT 14 and M.I.D.A.N.05 (pp. 23-40)
  • Wolfram Grajetzki, Box coffins in the late Middle Kingdom and Second Intermediate Period (pp. 41-54)
  • Marilina Betrò, Una nota manoscritta inedita di Ippolito Rosellini e la regina Ahmoside Ahmes-Meritamon (pp. 55-68)
  • Wolfram Grajetzki e Gianluca Miniaci, The statue of ‘royal sealer’ and ‘overseer of fields’ Kheperka, Turin Museum Cat. 3064 (pp. 69-75)
  • Daniele Salvoldi, Le tombe tebane private di età Amarniana: evoluzione architettonica, stilistica ed iconografica (pp. 77-93)
  • Flora Silvano, Antichità egiziane nel Museo di Anatomia Umana dell’Università di Pisa (pp. 95-105)
  • Davide Caramella, Gianfranco Natale, Antonio Paparelli e Gino Fornaciari, Esame tomografico computerizzato (TC) della mummia egiziana conservata nel Museo di Anatomia Umana dell’Università di Pisa (pp. 106-108)
  • Maria Perla Colombini, Fabio Frezzato, Francesca Modugno e Erika Ribechini, Caratterizzazione chimica dei balsami di mummificazione delle mummie e dei materiali pittorici del sarcofago egiziano conservato nel nel Museo di Anatomia Umana dell’Università di Pisa (pp. 109-116)
  • Sara Giannotti, Istruzioni per un apprendista bibliotecario negli ostraka demotici e bilingui di Narmuthis (pp. 117-152)
  • Micah Ross, A continuation of the horoscopic ostraca of Medînet Mâdi (pp. 153-171)
  • Angiolo Menchetti, Due iscrizioni geroglifiche e un graffito demotico nel tempio di Medinet Madi (pp. 173-187)
  • Angiolo Menchetti, Un esercizio scolastico in demotico (pp. 189-190)
  • Pier Giorgio Borbone, Etnologia ed esegesi biblica: Barhebraeus e i mongoli nel magazzino dei misteri (pp. 191-202)
  • Pier Giorgio Borbone, Una nuova iscrizione siro-turca dalla Mongolia interna (pp. 203-212)

Vol. XXIX, 2006

  • Marilina Betrò, Paolo Del Vesco, Dina Bakhoum, Maria Cristina Guidotti e Barbara Lippi, Dra Abu el-Naga (Gurna, Luxor – Egitto) campagne III-V (2004-2005) (pp. 5-64)
  • Edda Bresciani, The archaeogical activity of Pisa University in Fayum – Egypt. October-november 2006 (pp. 65-68)
  • Flora Silvano, Hatshepsut e Thutmosi III nelle collezioni egittologiche dell’Università di Pisa (pp. 69-74)
  • Gianluca Miniaci, Un Sobekemsaf da Dra Abu el-Naga (pp. 75-87)
  • Angiolo Menchetti, Papiri e ostraka in demotico, ieratico e geroglifico da Medinet Madi (pp. 89-99)
  • Sara Giannotti e Chiara Gorini, Due esempi di ricerca e schedatura attraverso il database Demos (pp. 101-111)
  • Angiolo Menchetti, L’annona per il viaggio in Egitto di Antonino (Marco Aurelio) in un testo demotico da Medinet Madi (pp. 113-119)
  • Sara Giannotti e Chiara Gorini, Esercizi scolastici in demotico da Medinet Madi (III) ODN 194; 197; 208-216 (pp. 121-139)
  • Angiolo Menchetti, A ptolemaic demotic letter from the martin Schøyen Collection (pp. 141-145)
  • Micah Ross, An introduction to the horoscopic ostraca of Medînet Mâdi (pp. 147-180)
  • Edda Bresciani, Marilina Betrò, R. Buongarzone, Paolo Del Vesco, Gianluca Miniaci e Flora Silvano, Rome in Egypt (pp. 181-184)
  • Salvatore Viaggio, Sull’amministrazione del tempio di Ištar Kitītum Aishjali (pp. 185-217)
  • Elena Scigliuzzo, Un set di avori del ‘beaty nose group’: note preliminari ad una revisione della ‘intermediate tradition’ (pp. 219-230)
  • Daniele Mascitelli, Il rb di Ǧadīma: considerazioni sull’iscrizione bilingue greco-nabatea di Umm al-Ǧimāl (CIS A 192) (pp. 231-237)
  • Giovanni Mazzini, Notes on qatabanic lexicography (pp. 239-247)
  • Alessia Prioletta, Note di epigrafia hadramawtica 1: L’alternanza di ṯ e s 3 (pp. 249-267)
  • Alessia Prioletta, Appunti per una nuova sistemazione cronologica delle iscrizioni di raybūn e della valle dello ḥaḍramawt 2: Le iscrizioni di Bā-Quṭfa (pp. 269-286)
  • Federica Matteini, Note di storia dell’arte sudarabica: Alcune osservazioni sulle lastre con figure femminili sedute all’interno di una struttura architettonica (pp. 287-317)
  • Federica Matteini, NOTE DI STORIA DELL’ARTE SUDARABICA II: “La déesse en parque (?)” una proposta interpretativa (pp. 319-324)
  • Pier Giorgio Borbone e Alessandro Orengo, Stato e chiesa nell’Iran Ilkhanide: La chiesa alla corte di Arghon nelle fonti siriache e armene (pp. 325-337)
  • Margherita Farina, alcune considerazioni sulle concezioni linguistiche di Abū l-Walīd Marwān ibn Ǧanāḥ (pp. 339-352)

Vol. XXVIII, 2005

  • Stefania Mazzoni, Susanna Melis, Paola D’Amore, Maria Giulia Amadasi Guzzo, Sebastiano Soldi, Giuseppe Minunno, Marwan Matermawi, Gabriella Scandone Matthiae, Giuseppe Aletta, Filippo Virgilio, Elena Scigliuzzo, Candida Felli, Emanuela Merluzzi, Paola Morbidelli, Tatiana Pedrazzi, Giovanni Procacci, Barbara Chiti, Fabrizio Venturi, Valentina Melchiorri, Ida Oggiano, Serena Maria Cecchini, Angelo Di Michele, Giorgio Affanni, Serena Cenni, Claudia De Gregorio e Barbara Wilkens, Tell Afis (Siria) 2002-2004 (pp. 4-111, 113-121, 123-210)
  • Edda Bresciani e Antonio Giammarusti, L’Università di Pisa in Egitto. La seconda fase del progetto di cooperazione italo egiziana a Saqqara e nel Fayum (pp. 211-217)
  • Sergio Bosticco e Gloria Rosati, La coppia di babbuini nel tempio di Khonsu a Karnak (pp. 219-225)
  • Flora Silvano, Faïence con decorazione a rilievo dal Fayum (pp. 227-235)
  • Angiolo Menchetti, Words in cipher in the ostraka from Medinet Madi (pp. 237-243)
  • Margherita Farina, אֵת e אֵת in ebraico biblico: nota accusativi e preposizione (pp. 245-253)
  • Elena Scigliuzzo, La produzione di beni di lusso nel levante dell’Età del Derro: il ruolo socio-culturale degli artigiani (pp. 255-267)
  • Giuseppe Minunno, Considerazioni sul culto ad Antas (pp. 269-285)
  • Tatiana Pedrazzi, Riflessioni su alcuni tipi anforici fenici fra Oriente e Occidente (pp. 287-300)
  • Giovanni Mazzini, Further remarks on the sabaic legal text CIH 609 (pp. 301-307)
  • Alessia Prioletta, Appunti per una nuova sistemazione cronologica delle iscrizioni di Raybūn e della valle dello Ḥaḍramawt (pp. 309-323)
  • Azza ‘Alī el-Sayed, Un viaggiatore in Egitto nel XII secolo: le antichità nella Ifâda di ‘Abd al-Laṭīf al-Baġdādī (pp. 325-338)
  • Alessandra Avanzini, Alexander V. Sedov e Chiara Condoluci, Salut, sultanate of Oman report (2004-2005) (pp. 339-389)

Vol. XXVII, 2004

  • Edda Bresciani, The archeological activity of Pisa and Messina University in Fayum-Egypt, at Medinet Madi and at Khelua (pp. 5-13)
  • Rosario Pintaudi, Dati per la compilazione di un oroscopo in un papiro di Narmuthis (pp. 15-16)
  • Daniele Castrizio, Le monete da Medinet Madi, missione 2001 (pp. 17-26)
  • Angiolo Menchetti, Quando Adriano venne in Egitto un nuovo testo demotico sul viaggio dell’imperatore (pp. 27-31)
  • Giovanni Canova, Magia e religione in un ostrakon Arabo (pp. 33-44)
  • Marilina Betrò, Excavation of Theban tomb 14 (Huy) at Dra Abu el-Naga (Gurna – Luxor) preliminary report (season 2003) (pp. 45-59)
  • Gianluca Miniaci, La tomba del re Antef Sekhem-ra Wpmaat a Dra Abu el-Naga (pp. 61-72)
  • Flora Silvano, Bende e tecniche di bendaggio nell’antico Egitto (pp. 73-80)
  • Valentina Giuffra, Rosalba Ciranni e Gino Fornaciari, I tumori maligni nell’antico Egitto e in Nubia (pp. 81-93)
  • Claudio Saporetti, Opis e il muro della media (pp. 95-102)
  • Salvatore Viaggio, Note sulla cronologia di Tell Yelkhi (pp. 103-108)
  • Elena Scigliuzzo, Ivory hand bowls (pp. 109-120)
  • Pier Giorgio Borbone, Barhebraeus e Juwaynī: un cronista siro e la sua fonte persiana (pp. 121-144)
  • Alessandra Avanzini, The “stèles à la déesse”: problems of interpreting and dating (pp. 145-152)
  • Michael Sommer, A map of meaning approaching cultural identities at the middle euphrates (1st to 3rd centuries AD) (pp. 153-183)
  • Giovanni Mazzini, The sabaic decree CIH 609: royal concession on properties and purchases of the bnw ḏ-mʿhr (pp. 185-198)
  • Giovanni Mazzini, Further remarks on the ugaritic fragment KTU 1.93 (pp. 199-207)
  • Daniela Amaldi, Papé Satàn e Raphèl Maì nelle traduzioni arabe dell’inferno (pp. 209-215)

Vol. XXVI, 2003

  • Edda Bresciani, Mission of Pisa University, season 2002, at Medinet Madi and Khelua (Fayum) (pp. 5-7)
  • Marilina Betrò, Un bassorilievo con il toro Buchis nel Baroda Museum and Picture Gallery (Vadodara – India) (pp. 9-16)
  • Valentina Giuffra, Due scarabei inediti a nome delle divine adoratrici di Ammone Amenardis e Shepenupet (pp. 17-22)
  • Angiolo Menchetti, Esercizi scolastici in demotico da Medinet Madi (II) (pp. 23-31)
  • Edda Bresciani, Sara Giannotti, Chiara Gorini, Luca Grassi, Angiolo Menchetti e Nives Rogoznica, Ancora sull’iscrizione demotica di Elefantina (pp. 33-39)
  • Edda Bresciani, Flora Silvano, Fabrizio Bruschi, Massimo Masetti, Maria Teresa Locci, Rosalba Ciranni e Gino Fornaciari, Ricerche sul sarcofago e sulla mummia di Narni (pp. 41-62)
  • Pier Giorgio Borbone, I vangeli per la principessa Sara. Un manoscritto siriaco crisografato, gli öngüt cristiani e il principe Giorgio (pp. 63-82)
  • Pipan, E. Forte e I. Finetti, Tecnologie geofisiche innovative per le indagini archeologiche: applicazioni al sito di Medinet Madi (Egitto) (pp. 83-90)
  • Elena Scigliuzzo, Un nuovo motivo iconografico egeo negli avori di Nimrud (pp. 91-98)
  • Giovanni Mazzini, Una nuova interpretazione delle righe 2-5 del frammento ugaritico KTU 1.93 (pp. 99-108)
  • Felicita Tramontana, Al-masraḥ: una rivista di teatro nell’Egitto di Nasser (pp. 109-117)

Vol. XXV, 2002

  • Stefania Mazzoni, Paolo Del Vesco, Sebastiano Soldi, Paola D’Amore, Marco Repiccioli, Deborah Giannessi, Giuseppe Aletta, Gabriella Scandone Matthiae, Filippo Virgilio, Elena Scigliuzzo, Alain Maggioli, Candida Felli, Emanuela Merluzzi, Fabrizio Venturi, Tatiana Pedrazzi, Cristiana Bigazzi, Ida Oggiano, Serena Maria Cecchini, Giuliana Magazzù e Barbara Wilkens, Tell Afis (Siria) 2000-2001 (pp. 5-108)
  • Michael D. Bukharin, Marta Mariotti Lippi e Roberto Orazi, Excavation and restoration of the complex of Khor Rori interim report (october 2001-march 2002) (pp. 109-154)
  • Edda Bresciani, Preliminary report on the archaeological mission at Medinet Madi (Faiyum) and at Khelwa in autumn 2001 Pisa University, with Messina and Trieste Universities (pp. 155-162)
  • Flora Silvano e Gino Fornaciari, Un nuovo caso di tubercolosi vertebrale di età tolemaica da Saqqara (pp. 163-171)
  • Isabella Morabito, Gli egei rappresentati nelle tombe di Tebe: una lettura cronologica (pp. 173-187)
  • Pier Giorgio Borbone, Un capitolo siriaco di fisiognomica tra gli aneddoti divertenti di Bar Hebraeus (pp. 189-202)
  • Paolo Gentili, The ‘strange(r)’ month names of Tell Muhammad and the Diyāla calendars (pp. 203-230)
  • Emanuela Merluzzi, Un tripode in basalto da Tell Afis origine ed evoluzione dei recipienti litici a tre piedi cerimoniali e/o rituali (pp. 231-267)
  • Antonio Sanciu, Un askos siriaco dalla Sardegna (pp. 269-274)
  • Romina Laurito e Mariapaola Pers, Attestations of canals in the royal sources from the Sumerian to the Paleobabylonian period (pp. 275-325)
  • Giovanni Mazzini, La radice semitica hlk in sudarabico e alcune riflessioni comparative (pp. 327-336)
  • Alessia Prioletta, Le preposizioni di luogo dell’iscrizione antico sabea RES 3943 (pp. 337-347)
  • Giuseppe Cecere, Le meraviglie dell’Oceano indiano: appunti sui caratteri del «meraviglioso» nel kitāb ‘Agā’ib Al-hind (pp. 349-364)

Vol. XXV, 2002

Scritti scelti di EDDA BRESCIANI in numero speciale per i 25 anni della rivista

  • Marilina Betrò e Flora Silvano, Bibliografia di Edda Bresciani (pp. 7-18)
  • Un edificio di Kha-anekh-ra Sobek-hotep ad Abido (Mss Acerbi, Biblioteca Comunale di Mantova ) (pp. 21-40)
  • Un usciabti del generale Psamtek-sa-neit nel Museo ” L. Pogliaghi ” a Varese (pp. 41-47)
  • I testi demotici della stele “enigmistica” di Moschione e il bilinguismo culturale nell’Egitto greco-romano (pp. 49-77)
  • Frammenti da un “prontuario legale” demotico da Tebtuni nell’Istituto Papirologico G. Vitelli di Firenze (pp. 79-93)
  • La morte di Cambise ovvero dell’empietà punita: a proposito della “cronaca demotica”, verso, col. C, 7-8 (pp. 95-100)
  • Notizie inedite su Tell Basta (Mss Acerbi, Bibl. Comunale Di Mantova, XII 26/3) (pp. 101-107)
  • Registrazione catastale e ideologia politica nell’Egitto tolemaico. A completamento di “la spedizione di Tolomeo II in Siria in un ostrakon demotico inedito da Karnak” (pp. 109-125)
  • Note di toponomastica: i templi di Mn-nfr, Wn-ḫm, Pr-ḥʿpj-mḥt (pp. 127-133)
  • Ugiahorresnet a Menfi (pp. 135-140)
  • Iconografia e culto di Premarres nel Fayum (pp. 141-150)
  • Ai margini della storia della medicina egiziana antica. Il caso di Padikhonsi di Akhmim (pp. 151-155)
  • Fenici in Egitto (pp. 157-166)
  • Il papiro Dodgson e il hp (n) wpj.t (pp. 167-182)
  • Psammetico re d’Egitto e il mercenario Pedon (pp. 183-199)
  • La stele trilingue di Cornelio Gallo: una rilettura egittologica (pp. 201-206)
  • La corazza di Inaro era fatta con la pelle del grifone del Mar Rosso (pp. 207-211)
  • Nuovi statuti demotici di “Confraternite” dalla necropoli dei Coccodrilli a Tebtynis (P.Vogl. demot. Inv. 77 e Inv. 78) (pp. 213-231, 233-233)
  • “La stele hatun”. Il pannello di una falsa-porta a nome di Nefer e di It-sen, dalla necropoli dell’Antico Regno a Giza (pp. 235-237)

Vol. XXIV, 2001

  • Excavations and restoration of the complex of Khor Rori interim report (october 2000-april 2001) (pp. 5-63)
  • Edda Bresciani, Rapporto di scavo sulla missione archeologica a Medinet Madi nel Fayum nell’autunno 2000. Le case della collina (pp. 65-70)
  • Edda Bresciani e Antonio Giammarusti, Activity in Saqqara. Risk map for Saqqara site (pp. 71-75)
  • Edda Bresciani e Antonio Giammarusti, Attività a saqqara. Risk map for Saqqara site (pp. 76)
  • Roberto Buongarzone, La lista di ornamenti, unguenti, belletti e indumenti del ciambellano Pedenisi (pp. 89-95)
  • Claudio Saporetti, McC Adams 851 = diniktum? (pp. 97-102)
  • Paolo Gentili, Mār Šiprim: doni e razioni (pp. 103-149)
  • Giovanni Mazzini, Dinamiche testuali nella tavoletta ugaritica KTU 1.4 (pp. 151-157)
  • Dominik Bonatz, Il banchetto funerario. Tradizione e innovazione di un soggetto sociale nella Siria-Anatolia dal Bronzo Antico all’Età del Ferro (pp. 159-174)
  • Elena Scigliuzzo, Il laboratorio di Nūr-ili a Mari: osservazioni sulla profumeria (pp. 175-182) 

Vol. XXII-XXIII, 1999-2000

  • Stefania Mazzoni, Tell Afis (Siria) 1999 (pp. 5-69, 71-103)
  • Edda Bresciani, L’università di Pisa in Egitto, a Medinet Madi e a Khelua, nel 1999 rapporto preliminare (pp. 105-112)
  • Marilina Betrò, Gli oggetti egiziani del Museo Archeologico di Udine (pp. 113-127)
  • Flora Silvano, Alcuni vasi in faïence da Saqqara (pp. 129-135)
  • Angiolo Menchetti, Esercizi scolastici in demotico da Medinet Madi (pp. 137-153)
  • Marco Repiccioli, La principale divinità della città di Ešnunna (pp. 155-158)
  • Giovanni Mazzini, Alcune considerazioni sul termine ugaritico ẓlm in KTU 1.161, 1 (pp. 159-161)
  • Giovanni Mazzini, Errore dello scriba o «effetto di stile» IN KTU 1.17 VI, 20-25? (pp. 163-166)
  • Garbati, Note sulle coppie divine Sid-melqart e Sid-tanit (pp. 167-177)
  • Nicola Cau, L’uso delle formule di datazione nelle iscrizioni licie (pp. 179-188)
  • Alessandra Avanzini, Vittoria Buffa, Alessandra Lombardi, Roberto Orazi, Alexander Sedov e Vittorio Castellani, Excavations and restoration of the complex of Khor Rori mid’s iterim report (1999-2000) (pp. 189-228)

Vol. XX-XXI, 1997-1998

  • Edda Bresciani, Antonio Giammarusti, Carlo La Torre e Ruggero Martines, Khelua una necropoli del Medio Regno nel Fayum (pp. 5-6)
  • Edda Bresciani, Khelua, l’indagine e le scoperte (pp. 7, 9-27, 29-48)
  • Antonio Giammarusti, L’architettura delle tombe monumentali di Khelua. Il progetto di restauro (pp. 49, 51-76)
  • Carlo La Torre, Il progetto di restauro della tomba t kh a di Kom Khelua (pp. 77, 79-84)
  • Ruggero Martines, Conservare o restaurare. Quale autenticità per un monumento archeologico? (pp. 85, 87-93)
  • Edda Bresciani, Rapporto sulle missioni archeologiche nel Fayum nel 1998. Il nuovo tempio di Medinet Madi (pp. 95-109)
  • Andrés Diego Espinel, La dea Anuket durante l’Antico Regno: una proposta sulla sua origine (pp. 111-118)
  • Margherita d’Este, Petamenofi a Sorrento (pp. 119-124)
  • Nyriam Seco Alvarez, Grupos de familia en las estatuas del Imperio Antiguo (pp. 125-134)
  • Claudio Saporetti, In margine ai testi di Eshnunna (pp. 135-137)
  • Mariapaola Pers, La famiglia di Balmunamḫe di Larsa (pp. 139-148)
  • Francesco Zamblera, Una poesia in dialetto Ḥassānīyā (pp. 149-155)

Vol. XIX, 1996

  • Edda Bresciani, L’attività archeologica dell’Università di Pisa in Egitto nel Fayum: Madinet Madi 1995-1996 (pp. 5-12)
  • Edda bresciani, Gino Fornaciari e Flora Silvano, L’attività archeologica dell’Università di Pisa in Egitto a Saqqara (1996) (pp. 13-25)
  • Sara Andrenucci, Un nuovo approccio tipologico-statistico alla classificazione e datazione degli scarabei Menkheperra (pp. 27-40)
  • Marilina Betrò, Punt, la XXVI dinastia e il frammento di statua del museo Pushkin I.1.B 1025 (pp. 41-49)
  • Cristina Guidotti, Ceramica dipinta dall’area della tomba di Bakenrenef a Saqqara (pp. 51-67)
  • Paolo Emilio Tomei e Rita Elisabetta Uncini Manganelli, Su alcuni elettuari arabi ad uso afrodisiaco illustrati da Antonio Figari Bey (XIX sec.) (pp. 69-75)
  • Paolo Emilio Tomei e Simonetta Maccioni, Flora faraonica: schede botaniche (3-4) (pp. 77-81)
  • Claudio Saporetti, Un testo di Ishchali con un interesse particolare (pp. 83-87)
  • Paolo Gentili, Tabelle razionarie da Mari (pp. 89-120)
  • Donald Matthews, Seal impressions on sherds from Hama (pp. 121-155)
  • Silvana Di Paolo, Appunti per una propedeutica di ricerca sugli avori di Nimrud (pp. 157-180)
  • Alessandra Avanzini, La missione italiana nel Dhofar (1997) (pp. 181-187)
  • Mauro Cremaschi, La via dell’incenso di Sumhuram: condizionamenti ambientali e le premesse preistoriche (pp. 188-198)
  • Daniele Morandi Bonacossi, La via dell’incenso di Sumhuram: la storia del porto (pp. 199-211)
  • Barbara Davidde e Roberto Petriaggi, Prospezioni subacquee nella regione del Dhofar (pp. 212-216)
  • Roberto Orazi, Il restauro del complesso monumentale di Khor Rori: metodologie di analisi e ipotesi di lavoro (pp. 217-227)
  • Giorgio Banti e Riccardo Contini, Aspetti linguistici (pp. 228-234)
  • Giovanni Canova, Osservazioni sui racconti hilaliani in Arabia meridionale (pp. 235-238)
  • Daniela Amaldi, Il Dhofar nella letteratura araba classica (pp. 239-241)
  • Mounir Arbach, Deux nouvelles inscriptions sudarabiques provenant du sanctuaire de Dhū-s-samāwī à Yaghrū (pp. 243-250)

Vol. XVIII, 1995

  • Edda Bresciani, M. Cristina Guidotti e Flora Silvano, L’attività archeologica dell’Università di Pisa in Egitto, nel Fayum (1993-1994) e a Saqqara (1995) (pp. 1-17)
  • Edda Bresciani, “La stele Hatun”. Il pannello di una falsa-porta a nome di Nefer e di It-sen, dalla necropoli dell’Antico Regno a Giza (pp. 19-21)
  • Cristina Guidotti, Frammenti di contenitori in fayence dal tempio funerario di Tutmosi IV a Gurna (pp. 23-29)
  • Flora Silvano e Lamberto Nucci, Vasetti a staffa in faïence nel Mediterraneo orientale (pp. 31-43)
  • Roberto Buongarzone, La rw(y).t e il mr rw(y).t (pp. 45-63)
  • Wolfgang Brunsch, Koptische und griechische Inschriften in Kairo (pp. 65-117)
  • Laura Caramatti e Evaristo Breccia, Un inedito di Evaristo Breccia: “Federico Bonola Bey e il Museo Etnografico del Cairo” (pp. 119-140)
  • Yvonne Marzoni Fecia di Cossato, Pigmenti e colori della tomba di Uage: indagini diffrattometriche e stratigrafiche sui colori blu verde giallo e rosso e sul deposito basale proveniente dalla sala del sarcofago nella Tomba di Uage (Khelua, Fayum) (pp. 141-154)
  • Paolo Emilio Tomei e Simonetta Maccioni, Primi appunti sull’uso di alcune droghe vegetali in egitto attraverso i secoli: probabili tracce di una continuità culturale (pp. 155-166)
  • Paolo Emilio Tomei e Simonetta Maccioni, Flora faraonica: schede botaniche (1-2) (pp. 167-172)
  • Giuseppe del Monte, Un rituale contro la peste la tavola antologica Kub XLI 17 e frammenti collegati (pp. 173-182)
  • Claudio Saporetti, Paronomàsia nell’oniromanzia assira (pp. 183-191)
  • Franco D’Agostino, Nabonedo e il deserto (a proposito delle cause della caduta di Babilonia) (pp. 193-211)
  • Rossoni, Le catapulte di Uzzia re di Giuda (pp. 213-219)
  • Fabrizio A. Pennacchietti e Alessandro Orengo, Neoaramaico, curdo e armeno: lingue a contatto (pp. 221-233)
  • Daniela Amaldi, A proposito di una poesia di giamīl (pp. 235-242)
  • Stefania Mazzoni, Serena Maria Cecchini, E. Merluzzi, D. Giannessi, G. Scandone Matthiae, D. Gabarrini, F. Venturi, M. Degli Esposti, P. D’Amore, D. Bonatz, I. Oggiano, C. Wachter and B. Wilkens, Tell Afis (Siria) 1994 – Rapporto preliminare (pp. 243-306)

Vol. XVII, 1994

ACTA DEMOTICA: Acts of Fifth International Conference for Demotists: Pisa, 4th-8th September 1993

  • Edda Bresciani, Prefazione (pp. V-VI)
  • Fayza Haikal, Demotic documentation in the international context (pp. 1-4)
  • Nur El Din Abd-El-Halim, Demotic Studies in Egypt (pp. 5-7)
  • Karl Theodor Zauzich, Die Aufgaben der Demotistik – Freude und Last eines Faches (pp. 9-16)
  • Schafik Allam, The Agreement after Judgement (pp. 19-28)
  • Carol A. R. Andrews, Unpublished demotic papyri in the British Museum (pp. 29-37)
  • Maria Carmela Betrò, Il demotico, la lessicografia botanica e gli incensi (pp. 39-48)
  • Edda Bresciani, Nuovi statuti demotici di “Confraternite” dalla necropoli dei Coccodrilli a Tebtynis (P.Vogl. demot. Inv. 77 e Inv. 78) (pp. 49-67)
  • Willy Clarysse, Greeks and Persians in a bilingual census list (pp. 69-77)
  • Eugene Cruz-Uribe, The Demotic Graffiti from Gebel Teir (Khargha Oasis) (pp. 79-86)
  • Mark Depauw, The demotic epistolary formulae (pp. 87-94)
  • Didier Devauchelle, Les stéles du Sérapéum de Memphis conservées au museé du Louvre (pp. 95-114)
  • Koenraad Donker van Heel, The lost battle of Peteamonip son of Petehorresne (pp. 115-124)
  • Ola el Aguizy, Some demotic Ostraca in the Cairo Museum (pp. 125-144)
  • Friedhelm Hoffmann, Die Länge des P. Spiegelberg (pp. 145-155)
  • Bente Holmen, Demotic Papyri in the Carlsberg Collection:the Oracle database (pp. 157-160)
  • Ursula Kaplony-Heckel, Der thebanische Leineweber Psenchonsis Patemios: Neue demotische Ostraka-Quittungen der späten Ptolemäer-Zeit zum Übergang von Leinwand-Lieferungen zur Leineweber-Steuer (pp. 161-181)
  • Csaba A. La’da, Ethnicity, occupation and tax-status in Ptolemaic Egypt (pp. 183-189)
  • Ulrich Luft, Demotische Papyri in Budapest (pp. 191-195)
  • Joseph Gilbert Manning, A proposal for a new study of the Hauswaldt papyri (p. 197)
  • Cary J. Martin, The Child Born in Elephantine: Papyrus Dodgson Revisited (pp. 199-212)
  • Bernadette Menu, Les juges égyptiens sous les dernières dynasties indigènes (pp. 213-224)
  • John F. Oates, Paniskos and Heliodoros: A Strategic Pair (pp. 225-230)
  • Joachim Frierich Quack, Bemerkungen zum demotisch-koptischen Temporalis (pp. 231-237)
  • Jan Quaegebeur, Etudes démotiques et égyptologie: quelques titres et noms de métier (pp. 239-249)
  • John David C. Ray, How demotic is Demotic? (pp. 251-264)
  • Robert K. Ritner, An Unusual Offering Table in Dallas (pp. 265-273)
  • Alessandro Roccati, Riflessioni su spazio e tempo nella cultura dell’Egitto tardo (alla luce dei documenti scritti) (pp. 275-278)
  • Mark Smith, Budge at Akhmin 1896 (p. 279)
  • William John Tait, Some aspects of the Demotic self- dedication texts of the Ptolemaic period (p. 281)
  • Heinz J. Thissen, Zwei demotische Prozeßprotokolle (pp. 283-288)
  • Katelijn Vandorpe, Museum Archaeology or How to Reconstruct Pathyris Archives (pp. 289-300)
  • Günter Vittmann, Eine mißlungene Dokumentenfälschung: Die “Stelen” des Peteese I (P. Ryl. 9, XXI – XXIII) (pp. 301-315)
  • P. Vleeming, Demotic Texts Revised A Demotic Berichtigungsliste (p. 317)
  • Sergio Volpi e Sonia Sanseverino, Gli Ostraka demotici Pisani con l’aiuto dell’informatica (p. 319)
  • Jan K. Winnicki, Hartysis und Ares (planet Mars) als Personennamen im Griechisch-Römischen Ägypten (pp. 321-325)
  • Karl Theodor Zauzich, Weitere Fragmente eines juristischen Handbuches in demotischer Schrift (pp. 327-332)

Vol. XVI, 1993

  • Edda Bresciani, L’attività archeologica dell’Università di Pisa nel 1992 e nel 1993 (pp. 1-14)
  • Paolo Gallo, Pisa Strasburgo e un sarcofago post-amarniano (pp. 15-17)
  • Maria Carmela Betrò, Le resine g3r- nel «trattato sugli incensi» tolemaico (pp. 19-22)
  • Roberto Buongarzone, Testi religiosi di epoca saitica e testi delle piramidi (pp. 23-30)
  • Flora Silvano, Collezioni egittologiche dell’Università di Pisa: nuove acquisizioni (pp. 31-35)
  • Cristina Guidotti, A proposito di alcuni vasi con iscrizione demotica (pp. 37-41)
  • Edda Bresciani, Sonia Sanseverino e Sergio Volpi, Ostraka demotici pisani inediti (pp. 43-56)
  • Paolo Gallo, Il vero Deir Abu Lifa rivisitato (pp. 57-66)
  • Gianfrancesco Lusini, Osservazioni sulla versione copta del fisiologo (pp. 67-72)
  • Yvonne Marzoni Fecia Di Cossato e Francesca Ronca, Pigmenti e legante organico nei frammenti di terracotta provenienti dal tempio di Tutmosi IV (Tebe ovest, Egitto) (pp. 73-85)
  • Giovanni Conti, Note in margine ad un’iscrizione in sumerico non ortografico: TIM 9.35 (pp. 87-96)
  • Paolo Gentili, Il sistema delle razioni a Mari (pp. 97-116)
  • Claudio Saporetti, Alcune note in margine ad un volume di assiriologia recentemente riproposto in traduzione italiana (pp. 117-121)
  • Dominik Bonatz, Some considerations on the material culture of coastal Syria in the Iron Age (pp. 123-157)
  • Serena Maria Cecchini, I leoni di Sulci tra Oriente e Occidente (pp. 159-171)
  • Christian Julien Robin, Trois inscriptions sudarabiques trouvées aux environs D’al-bayḍā’ Du Jawf (Yémen) (pp. 173-181)
  • Daniela Amaldi, Le Muʿ allaqāt e la flora (pp. 183-187)
  • Giovanni Mazzini, Riflessioni sul pronome di prima persona in semitico (pp. 189-197)

Vol. XIV-XV, 1991-1992

  • Edda Bresciani, L’attività archeologica dell’Università di Pisa in Egitto a Saqqara e a Khelua (Fayum) in ottobre-novembre 1991 (pp. 1-4)
  • Maria Carmela Betrò e Flora Silvano, Progetto Visir. La simulazione nel restauro della tomba di Bakenrenef a Saqqara (l 24) (pp. 5-8)
  • Antonio Loprieno, La letteratura lealista fra topos e mimesis (pp. 9-21)
  • Paolo Gallo, Una nuova statua del re Amenhotep II. Un altro caso di «martelage» parziale voluto di Ekhnaton (pp. 23-28)
  • Roberto Buongarzone, Su alcuni testi della tomba di Bakenrenef. A proposito di una redazione saitica (pp. 31-42)
  • Maria Carmela Betrò, Il kuphi e i suoi ingredienti (I) (pp. 43-53)
  • Stefania Mazzoni, Lo sviluppo degli insediamenti in Siria in età persiana (pp. 55-72)
  • Giorgio Bejor, Distribuzione della popolazione nel Vicino Oriente da Senofonte ad Ammiano (pp. 73-89)
  • Elena Rova, Ninive 5: stato attuale degli studi e nuove prospettive (pp. 91-121)
  • Giuseppe F. Del Monte, Ulmitešub re di Tarhuntaša (pp. 123-148)
  • Alessandra Avanzini, Alcune osservazioni sul ruolo della donna nell’Arabia meridionale preislamica (pp. 149-154)
  • Alessandro Catastini, Ancora sul nazireato di Samuele: 4q sam a (pp. 155-158)
  • Piero Capelli, L’aramaico e l’ebraico tra il II e il III secolo secondo una fonte rabbinica e una cristiana (pp. 159-162)
  • Gianfrancesco Lusini, Documenti per la storia degli oromo (pp. 163-169)
  • Gianfrancesco Lusini, Miracoli di Anânyâ (pp. 171-174)

Vol. XIII, 1990

  • Edda Bresciani, Maria Carmela Betrò, Walter Ferri, Gianluigi Nicola e Guido R. Arosio, L’attività archeologica dell’Università di Pisa in Egitto a Saqqara (1989) e a Medinet Madi (1990) (pp. 1-27)
  • Pietro Testa, Il cosiddetto “naos” ligneo del museo del cairo. una nuova interpretazione (pp. 29-43)
  • Flora Silvano e Gino Fornaciari, Antichità egiziane in Toscana. I. Il sarcofago di Lucca (pp. 45-58)
  • Cristina Guidotti, Note ai titoli presenti sul sarcofago del Civico Museo Archeologico “Giovio” di Como (pp. 59-64)
  • Carla Gallorini, Francesco Genovese, Anna Lorenzini, Carla Marchini, Lucia Grassi, Sonia Sanseverino e Edda Bresciani, Alcuni “coni” e “mattoni” funerari inediti (pp. 65-79)
  • Roberto Buongarzone, La funzionalità dei testi nel contesto architettonico della tomba di Bakenrenef (pp. 81-102)
  • Edda Bresciani, La corazza di Inaro era fatta con la pelle del grifone del Mar Rosso (pp. 103-107)
  • Tito Orlandi, Due fogli papiracei da Medinet Madi (Fayum): l’Historia Horsiesi (pp. 109-126)
  • Marinella Casini, “Carcere” nella terminologia accadica (pp. 127-134)
  • Carmela D’angelo, Analisi morfologica di un motivo araldico vicino-orientale (ii) (pp. 135-138)
  • Giovanni Garbini, Sys “campo salato” in ebraico (pp. 139-141)
  • Alessandro Catastini, Profeti tra epigrafia ed epistolografia (pp. 143-147)
  • Gianfrancesco Lusini, Il Gadla Anānyā (pp. 149-191)
  • Daniela Amaldi, Note su un bacino islamico di Pisa (pp. 193-197)

Vol. XII, 1989

  • Edda Bresciani, L’attività archeologica dell’Università di Pisa in Egitto: Kom Madi-Fayum (febbraio-marzo 1989) (pp. 1-2)
  • Walter Ferri, Rilievo topografico generale di Medinet Madi (pp. 3-19)
  • Gianluigi Nicola e Roberto G. Arosio, La cappella di culto di Alessandro Magno a Kom Madi. Controlli e interventi compiuti nel 1989 (pp. 21-32)
  • Jean Yoyotte, Note sur le bloc de Sheshonq i decouvert par la mission archeologique a Saqqara de l’Universite de Pisa (pp. 33-35)
  • Maria Carmela Betrò, L’inno crittografico del libro del giorno (= Medinet Habu VI 421a-420b = Taharqa 18a) (pp. 37-54)
  • Cristina Guidotti, Il tempio funerario di Tutmosi IV a Gurna. La ceramica della “cappella superiore” (pp. 55-77)
  • Flora Silvano, Lucerne fittili figurate da Saqqara (pp. 79-91)
  • Edda Bresciani, La stele trilingue di Cornelio Gallo: una rilettura egittologica (pp. 93-98)
  • Paolo Gallo, Ostraca demotici da Medinet Madi (pp. 99-123)
  • Fulvio De Salvia, Cultura egizia e cultura greca in età pre-ellenistica: attrazione e repulsione (pp. 125-138)
  • Giuseppe F. Del Monte, Una nuova suddivisione del Sūtu a Boğazköy (pp. 139-144)
  • Angelo Ghiroldi, ruolo degli stranieri nei documenti economici medio-assiri (Assur-bel-nisesu-Tukulti-Ninurta) (pp. 145-163)
  • Sandro Filippo Bondi, Mozia, tra i greci e Cartagine (pp. 165-173)
  • Cristiano Grottanelli, Appunti sulla fine dei sacrifici (pp. 175-192)
  • Gianfrancesco Lusini, L’omelia etiopica “sui sabati” e il “senodos” (pp. 193-202)

1989

Saqqara III

Maria Carmela Betrò, I testi solari del portale di Pascerientaisu (BN2)

Vol. XI, 1988

  • Edda Bresciani, L’attività archeologica dell’Università di Pisa nel Fayum (campagna 1988)
  • Peter Grossmann, Le chiese CH D 87, CH G 88 e CH H 88 di Medinet Madi (pp. 13-23)
  • Paolo Gallo, Nestor l’hote e Behbeit el Hagar (pp. 25-31)
  • Maria Cristina Guidotti, Un pendente di vetro del Museo Egizio di Firenze (pp. 33-37)
  • Barbara Costa, Preparazione per un corpus dei poggiatesta nell’antico Egitto: classificazione tipologica (pp. 39-50)
  • Wolfgang Brunsch, “Tria sunt insaturabilia… et os vulvae…” (proverbia 30, 15-16) und setne,V, 29-30 (pp. 51-53)
  • Edda Bresciani, Il papiro Dodgson e il hp (n) wpj.t (pp. 55-70)
  • Maria Carmela Betrò, Erbari nell’antico Egitto (pp. 71-110)
  • Stefania Mazzoni, La crisi dell’arte narrativa neoassira: riflessioni in margine (pp. 111-116)
  • Massimo Botto, L’attività economica dei fenici in Oriente tra il IX e la prima metà dell’VIII sec. a.C. (pp. 117-154)
  • Carmela D’Angelo, Analisi morfologica di un motivo araldico vicino-orientale (pp. 155-166)
  • Cristiano Grottanelli, Storie di Giuda (pp. 167-183)
  • Alessandra Avanzini, Brevi osservazioni sui rapporti tra cultura sudarabica e le culture vicine (pp. 185-193)
  • Alessandro Catastini, Il racconto di Susanna: riconsiderazioni di ipotesi vecchie e nuove (pp. 195-204)
  • Gianfrancesco Lusini, L’omelia etiopica “sui sabati” di “retu’a haymanot” (pp. 205-235)
  • Carmine Ampolo e Edda Bresciani, Psammetico re d’Egitto e il mercenario Pedon: premessa (pp. 237-253)

1988

Saqqara IV

Edda Bresciani, Maria Carmela Betrò, A. Giammarusti e Carlo La Torre, Tomba di Bakenrenef (l. 24), attività del cantiere scuola 1985-1987 

Vol. X, 2, 1987

  • Tell Afis: Seminario 1987 Passato e Presente
  • Stefania Mazzoni, Presentazione (pp. 1-3)
  • Paola Ciafardoni, Tell Afis: un insediamento del ferro nella regione di Idlib (pp. 5-23)
  • Stefania Mazzoni, Lo scavo dell’edificio del settore D (pp. 25-83)
  • Serena Maria Cecchini, il sondaggio stratigrafico (pp. 85-111)
  • Alessandra Avanzini, Alcune osservazioni in margine all’iscrizione di Zakir (pp. 113-119)
  • Paolo Marrassini, Il Gadla Latṣun (pp. 121-160)

Vol. X, 1, 1987

  • Edda Bresciani, L’attività archeologica dell’Università di Pisa in Egitto (1987): Medinet Madi nel Fayum (pp. 1-5)
  • Peter Grossmann, Madinat Madi – Die kirche (1987): beschreibung der bearbeiten kirchen (pp. 7-20)
  • Maria Cristina Guidotti, Il tempio funerario di Tutmosi IV a Gurna. La ceramica della “tomba Petrie” (pp. 21-34)
  • Barbara Costa, Un gruppo di forme di terracotta (pp. 35-41)
  • Paolo Gallo, Nectanebo i ed il ramo del Nilo di Busiri e Perhebit (pp. 43-49)
  • Edda Bresciani, Ai margini della storia della medicina egiziana antica. Il caso di Padikhonsi di Akhmim (pp. 51-55)
  • Maria Carmela Betrò, Trattamento informatico dei testi demotici: problemi e proposte (pp. 57-62)
  • Sergio Volpi e M. Carmela Betrò, Supporto al trattamento dei testi demotici (pp. 63-68)
  • Edda Bresciani, Fenici in Egitto (pp. 69-78)
  • Piero Bartoloni, Le relazioni tra Cartagine e la Sardegna nei secoli VII e VI a.C. (pp. 79-86)
  • Angelo Vivian, Il cimitero ebraico di Gradisca d’Isonzo: “appendici” (pp. 87-108)
  • Alessandro Catastini, I re 13:1-10 e la redazione delle tradizioni su Geroboamo I (pp. 109-121)
  • Piero Capelli, Un antico e poco noto testimone del testo della Mishna’ (pp. 123-147)
  • Alessandra Veronese, Il pellegrinaggio ebraico in Eretz Yisrael nel Medioevo (pp. 149-161)
  • Daniela Amaldi, Tarafa e Ibn Hazm: un esempio di Tadmin (pp. 163-167)

Vol. IX, 1986

  • Cesare Letta, Praefectus castrorum Aegypti: “comandante del campo d’Egitto” o “comandante di campo in Egitto”? (pp. 1-5)
  • Edda Bresciani, L’attività archeologica dell’Università di Pisa in Egitto (1985): Medinet Madi nel Fayum (pp. 7-14)
  • Salah El Naggar, Étude préliminaire d’un ciel voûté de l’hypogée de Bakenrenef (l.24) à Saqqara (pp. 15-38)
  • Maria Cristina Guidotti, Due incensieri di terracotta da Saqqara (pp. 39-44)
  • Paolo Gallo, A proposito del termine demotico ʿẖj.t e dell’eventuale corrispondenza greca ἰβιών (pp. 45-48)
  • Edda Bresciani, Iconografia e culto di Premarres nel Fayum (pp. 49-58)
  • Giuseppe F. Del Monte, “e gli dei camminano davanti a me…” (pp. 59-70)
  • Claudio Saporetti, EVO 1–8: breve ripresa degli argomenti assiriologici (pp. 71-80)
  • Piero Giorgetti, Un’ipotesi a proposito del rapporto 1:3 nel poveruomo di Nippur (pp. 81-82)
  • Stefania Mazzoni, La dea alata con veste paleosiriana (pp. 83-99)
  • Paolo Bernardini, Precolonizzazione e colonizzazione fenicia in Sardegna (pp. 101-116)
  • Carlo Tronchetti, I rapporti fra il mondo greco e la Sardegna: note sulle fonti (pp. 117-124)
  • Massimo Botto, I commerci fenici e la Sardegna nella fase precoloniale (pp. 125-149)
  • Angelo Vivian, Il cimitero ebraico di Dradisca d’Isonzo (pp. 151-155)
  • Alessandra Veronese, Le comunità ebraiche del Vicino Oriente e di Egitto nelle relazioni di viaggio dei pellegrini ebrei italiani del XV secolo – nota storica (pp. 157-163)
  • Piero Capelli, Alcune note al trattato Terumot della Mishna’ (pp. 165-173)
  • Paolo Marrasini, A proposito di ʾIyasus Moʾa (pp. 175-197)
  • Alessandra Avanzini, La missione dell’Università di Firenze nello Yemen del nord: notizie preliminari su alcuni risultati della campagna del dicembre 1985 (pp. 199-207)
  • Daniela Amaldi, Baynūn (yemen) nell’opera di Al-Hamdānī (pp. 209-212)

Vol. VIII, 1985

  • Edda Bresciani, Ugiahorresnet a Menfi (pp. 1-6)
  • Sergio Pernigotti, Saitica, II (pp. 7-18)
  • Flora Silvano, Un vaso canopo da Saqqara – tomba di Boccori (pp. 19-24)
  • Maria Cristina Guidotti, La ceramica della tomba ’79 a Gurna (pp. 25-61)
  • Claudio Saporetti, Dieci appunti dai testi di Etana (pp. 63-71)
  • Sandro Filippo Bondi, Monte Sirai nel quadro della cultura fenicio–punica di Sardegna (pp. 73-89)
  • Angelo Vivian, Epigrafi ebraiche di San Daniele del Friuli. Saggio (pp. 91-114)
  • Piero Capelli, L’ideologia del mare e del porto nell’antico testamento (pp. 115-125)
  • Paolo Marrassini, Studi sul testo della “cronaca” di ʿAmda Ṣeyon. II. Lo stemma (pp. 127-150)
  • Daniela Amaldi, Il coraggio guerriero in alcune poesie arabe antiche (pp. 151-153)
  • Alessandra Avanzini, Appunti di storia sudarabica antica – 2. Ḥimyār e Ḏu–raydān (pp. 155-165) 

1985

SUPPLEMENTO: Serie Archeologica, 3

Sergio Pernigotti, Saqqara II, 1. Tomba di Boccori. Il libro dei morti su bende di mummia

Vol. VII, 1984

  • Edda Bresciani, L’attività archeologica dell’Università di Pisa in Egitto (1984): Mdinet Madi nel Fayum. Le chiese (pp. 1-15)
  • Maria Cristina Guidotti, Nota su due modellini in fayence da Saqqara (pp. 17-22)
  • Sergio Pernigotti, Saitica, I (pp. 23-40)
  • Maria Carmela Betrò, Due tavolette demotiche e il P. Gr. Amherst II 31 (pp. 41-60)
  • Claudio Saporetti, Dieci brevi note in margine ad Etana (pp. 61-73)
  • Sandro Filippo Bondi, Per una caratterizzazione dei centri occidentali nella più antica espansione fenicia (pp. 75-92)
  • Angelo Vivian, Iscrizioni e manoscritti ebraici a Empoli (pp. 93-118)
  • Alessandro Catastini, Hebraica dubiosa I–III (pp. 119-123)
  • Piero Capelli, Note sul sistema delle dodici tribù di Israele nel Libro dei numeri (pp. 125-135)
  • Paolo Marrassini, Studi sul testo della “cronaca” di ʿAmda Ṣeyon. I. Il manoscritto Rüppell (Stadt- und Universitätsbibliothek Frankfurt am Main MS 38) (pp. 137-161)
  • Alessandra Avanzini, Una collezione sudarabica a Firenze (pp. 163-168)

Vol. VI, 1983

  • Edda Bresciani, L’attività archeologica dell’Università di Pisa in Egitto (1982–1983): Saqqara e Gurna (pp. 1-6)
  • Ahmed El – Sawi, The nile – god. An unusual representation in the temple of Sety I at Abydos (pp. 7-13)
  • Edda Bresciani, Registrazione catastale e ideologia politica nell’Egitto tolemaico. A completamento di “La spedizione di Tolomeo II in Siria in un ostrakon demotico inedito da Karnak” (pp. 15-31)
  • Maria Cristina Guidotti, Ipotesi di significato e tipologia dei vasi egizi di epoca tarda raffiguranti il dio Bes (pp. 33-65)
  • Edda Bresciani, Note di toponomastica: i templi di Mn–nfr, Wn–ḫm, Pr–ḥʿpj–mḥt (pp. 67-73)
  • Sergio Pernigotti, Una tavoletta lignea con un testo magico in copto (pp. 75-92)
  • Claudio Saporetti, Nota sulla sezione IV del dialogo Arad Mitanguranni (pp. 93-105)
  • Carmela D’Angelo, Motivi floreali e vegetali negli avori fenici di Spagna (pp. 107-132)
  • Angelo Vivian, I manoscritti ebraici dell’archivio vescovile (Škofijski arhiv) di Maribor (pp. 133-208)
  • Alessandro Catastini, Le varianti greche di Isaia 36-39 (pp. 209-234)
  • Lucia Croce, La nidda nel pensiero biblico e mišnico (pp. 235-245)
  • Paolo Marrassini, Il Gadla Mātyās (pp. 247-307)
  • Maria Luisa Virgili, Note testuali all’ʾAbbā yoḥanni di Dabra ʿāśā (pp. 309-323)
  • Daniela Amaldi, Il califfo nelle dieci poesie in morte di ʿUthmān di Ḥassān b. Thābit (pp. 325-332)
  • Giovanna Calasso, Arabi e berberi nel “rawḍ al-qirṭās” di Ibn Abī Zarʿ: ancora sulle origini di Fes (pp. 333-350)

1983

SUPPLEMENTO: Serie Archeologica, 2

Saqqara I. Tomba di Boccori. La galleria di Padineit visir di Nectanebo I

  • Edda Bresciani, Presentazione (pp. 9-10)
  • Edda Bresciani, Capitolo primo: 1. La galleria dei sarcofagi, 2. I testi ieratico-demotici datati al 15º anno di Nectanebo I, 3. Il visir Padineit dal «bel nome» Pascerientaihet, il suo tempo, la sua famiglia, i suoi dèi (pp. 19, 21-39)
  • Salah el-Naggar, Capitolo secondo: Etude de l’architecture de la Galerie Est 2 du tombeau de Bakenrenef à Saqqara (pp. 41, 43-49)
  • Sergio Pernigotti, Capitolo terzo: 1. sarcofagi, 2. I mattoni magici, 3. Il frammento di statua, 4. Le bende di mummia (pp. 51, 53-85, 87-102)
  • Flora Silvano, Capitolo quarto: 1. Gli usciabti, 2. Gli amuleti (pp. 103, 105-114)
  • Francesco Mallegni e Gino Fornaciari, Appendice: A proposito di un dente dalla galleria del visir Padineit (pp. 115, 117-119)

Vol. V, 1982

  • Edda Bresciani, Notizie inedite su Tell Basta (mss acerbi, Bibl. Comunale di Mantova, XII 26/3) (pp. 1-7)
  • Sergio Pernigotti, Un nuovo sacerdote Renep da Saqqara (pp. 9-17)
  • Flora Silvano, Due documenti inediti ed un problema di onomastica egiziana (pp. 19-24)
  • Maria Carmela Betrò, Considerazioni in margine ad un testo: Anchscescionqi e il suo mondo (pp. 25-33)
  • Maria Carmela Betrò, Barbara Costa, Giulia Belli e Monica Giaconi, Mito e propaganda in età tolemaica (pp. 35-39)
  • Maria Cristina Guidotti, Gli oggetti del deposito di fondazione di Hatscepsut nel Museo egizio di Firenze (pp. 41-58)
  • Claudio Saporetti, Qualche punto problematico nella narrazione del diluvio (pp. 59-61)
  • Claudio Saporetti, Leggi assire: due punti controversi (pp. 63-66)
  • Sandro Filippo Bondi, L’iscrizione punica del Museo Civico “G. Fattori” di Livorno (pp. 67-73)
  • Alessandro Catastini, Le varianti greche di II Re 18-20 (pp. 75-91)
  • Angelo Vivian, Iscrizioni e manoscritti ebraici di Ljubljana (pp. 93-141)
  • Paolo Marrassini, Il Gadla Alaniqos (pp. 143-182)
  • Gianfranco Fiaccadori, Un rotolo magico etiopico nella collezione dell’Università di Pisa (pp. 183-188)
  • Alessandra Avanzini, Note di metodo in margine al “Glossaire des inscriptions de l’Arabie du sud” (pp. 189-196)
  • Stefania Mazzoni, Gli stati siro-ittiti e l’ “età oscura”, II. Sviluppi iconografici e propaganda politica (pp. 197-213)

1982

SUPPLEMENTO: Studi e ricerche, 3

Sergio Pernigotti e Daniela Amaldi, Pagine di un codice copto-arabo nel museo nazionale di S. Matteo a Pisa.

1982

SUPPLEMENTO: Studi e ricerche, 2

Atti del convegno «Ippolito Rosellini: passato e presente di una disciplina»

  • Sabatino Moscati, Presentazione (pp. 5-6)
  • Francesco Gabrieli, Giuseppe Gabrieli e l’opera di Rosellini (pp. 7-10)
  • Angelo Vivian, Ippolito Rosellini e l’insegnamento dell’ebraico a Pisa (pp. 11-20)
  • Daniela Amaldi, Ippolito Rosellini professore di arabo a Pisa (pp. 21-24)
  • Paolo Emilio Tomei, Le raccolte botaniche di Giuseppe Raddi in Egitto (pp. 25-31)
  • Sergio Donadoni, Evaristo Breccia e l’indagine archeologica in Egitto (pp. 33-38)
  • Jean Leclant, Michela Schiff Giorgini et l’Université de Pise (pp. 39-43)
  • Maria Carmela Betrò, Evaristo Breccia inedito (pp. 45-62)
  • Sergio Pernigotti, Le collezioni egittologiche pisane (pp. 63-74)
  • Robert Hari, Rosellini et Champollion: deux vies pour l’egyptologie (pp. 75-81)
  • Silvio Curto, Gli inizi dell’egittologia italiana (pp. 83-93)
  • Maria Cristina Guidotti, Ippolito Rosellini e gli studi ceramologici moderni (pp. 95-99)
  • Edda Bresciani, Gli inediti roselliniani (pp. 101-141) 

1982

SUPPLEMENTO: Studi e ricerche, 1

Riccardo Contini, Tipologia della frase nominale nel semitico nordoccidentale del I millennio a.C.

 Vol. IV, 1981

  • Edda Bresciani, L’attività archeologica dell’Università di Pisa in Egitto (1981): Fayum, Gurna, Saqqara: Fayum: prospezione e salvaguardia (pp. 1-40)
  • Antonio Gianmarusti, Analisi delle strutture architettoniche della “cappella superiore” a Gurna (pp. 41-72)
  • Flora Silvano, Gli stampi in pietra provenienti dagli scavi dell’Università di Pisa a Saqqara (pp. 73-94)
  • Maria Cristina Guidotti, Ceramica dipinta dell’epoca di Tutmosi IV a Gurna (pp. 95-110)
  • Maria Carmela Betrò, Una stele panopolitana del Museo Civico Archeologico di Bologna (pp. 111-123)
  • Sergio Pernigotti, La benda di mummia con il “libro dei morti” del Museo Civico Archeologico di Bologna (pp. 125-141)
  • Rossella Baldassari, Proposte di classificazione e di interpretazione dei vasi imitanti del Regno Nuovo (pp. 143-175)
  • Sergio Pernigotti, In margine al dossier di Hapuseneb (pp. 177-179)
  • Edda Bresciani, M. Carmela Betrò e Sergio Pernigotti, Ostraka demotici da Ossirinco (pp. 181-194)
  • Giulia Belli e Barbara Costa, Una tabellina aritmetica per uso elementare scritta in demotico (pp. 195-200)
  • Edda Bresciani, Frammenti da un “prontuario legale” demotico da Tebtuni nell’Istituto Papirologico G. Vitelli di Firenze (pp. 201-215)
  • Edda Bresciani, La morte di Cambise ovvero dell’empietà punita: a proposito della “cronaca demotica”, verso, col. C, 7–8 (pp. 217-222)
  • Sergio Pernigotti, Frammenti copti a Pisa (pp. 223-231)
  • Claudio Saporetti, Adolfo M. Antonini, Angelo Ghiroldi e Cecilia Paladini, Recenti opere divulgative sulla civiltà sumera (pp. 233-248)
  • Angelo Vivian, Le iscrizioni ebraiche di Ptuj e Maribor (pp. 249-268)
  • Angelo Vivian, Iscrizioni e manoscritti ebraici di Pisa, II (pp. 269-309)
  • Stefania Mazzoni, Gli stati siro-ittiti e l’ “età oscura”: fattori geo-economici di uno sviluppo culturale (pp. 311-341)
  • Sandro Filippo Bondì, Qualche appunto sui temi della più antica colonizzazione fenicia (pp. 343-348)
  • Paolo Marrassini, Nota sul passaggio “A>E” in accadico (pp. 349-355)
  • Gianfranco Fiaccadori, Per una nuova iscrizione etiopica da Aksum (pp. 357-367)
  • Alessandra Avanzini, Appunti di storia sudarabica antica – 1. In margine a Masnaʿat Mārya (pp. 369-380)
  • Daniela Amaldi, La guerra dei sei giorni in Al–karnak di Naǧīb Maḥfūẓ (pp. 381-388)

1980

SUPPLEMENTO: Serie Archeologica, 1

Edda Bresciani, Kom Madi 1977 e 1978. Le pitture murali del cenotafio di Alessandro Magno.

Vol. III, 1980

  • Edda Bresciani, L’attivita’ archeologica dell’Università di Pisa in Egitto: 1977-1980: Tebe (Gurna): 1977- 1980 (pp. 1-36)
  • Maria Carmela Betrò, Il pilastro del Museo Civico Archeologico di Bologna 1892 ed il suo contesto storico-religioso (pp. 37-54)
  • Maria Carmela Betrò, Una stele da una collezione privata pisana (pp. 55-63)
  • Maria Cristina Guidotti, Alcuni vasi dipinti da Saqqara (pp. 65-81)
  • Flora Silvano, Le reticelle funerarie nell’antico Egitto: proposte di interpretazione (pp. 83-97)
  • Sergio Pernigotti, Bende di mummia con il “libro dei morti” da saqqara (pp. 99-115)
  • Edda Bresciani, I testi demotici della stele “enigmistica” di moschione e il bilinguismo culturale nell’Egitto greco-romano (pp. 117-145)
  • Edda Bresciani, Maria Carmela Betrò e Sergio Pernigotti, Ostraka demotici da Ossirinco (pp. 147-165)
  • Sergio Pernigotti, Un ostrakon copto da Saqqara (pp. 167-173)
  • Claudio Saporetti, Annotazioni su alcuni personaggi assiri (pp. 175-189)
  • Angelo Vivian, Iscrizioni e manoscritti ebraici di Pisa, I (pp. 191-240)
  • Stefania Mazzoni, Appunti sulla diffusione della ceramica “reserved slip” in Mesopotamia e in Siria (pp. 241-258)
  • Sandro Filippo Bondì, L'”alto luogo di Tanit” a Nora: un’ipotesi di rilettura (pp. 259-262)
  • Paolo Marrassini, Una nuova versione geez della disputa fra Takla Haymamot e Motalami (pp. 263-298)
  • Gianfranco Fiaccadori, Proterio, Asterio e Timoteo patriarchi. Note di storiografia alessandrina (pp. 299-315)
  • Alessandra Avanzini, Nota su ḍfr in sudarabico antico (pp. 317-322) 

Vol. II, 1979

  • Edda Bresciani, Un edificio di Kha-anekh-ra Sobek-hotep ad Abido ( mss acerbi, biblioteca comunale di Mantova ) (pp. 1-20)
  • Sergio Pernigotti, Ancora sulla Stele Firenze 1639 (2507) (pp. 21-37)
  • M. Cristina Guidotti, Un frammento di stele della XVIII dinastia nel Museo archeologico di Firenze (pp. 39-48)
  • Edda Bresciani, Un usciabti del generale Psamtek-sa-neit nel museo ” L. Pogliaghi ” a Varese (pp. 49-55)
  • Edda Bresciani, Lucia Paolini, Elsa Bedini e Flora Silvano, Una domanda oracolare demotica con responso scritto: il Pap. dem. Cairo CG 31212 riconsiderato (pp. 57-68)
  • Edda Bresciani, Maria Carmela Betro e Sergio Pernigotti, Ostraka demotici da Ossirinco (pp. 69-84)
  • Claudio Saporetti, Alcune considerazioni in margine al Gilgameš (pp. 85-92)
  • Angelo Vivian, I manoscritti ebraici della biblioteca universitaria di Pisa (pp. 93-110)
  • Stefania Mazzoni, Nota sull’evoluzione del costume paleosiriano (pp. 111-138)
  • Sandro Filippo Bondì, Per una riconsiderazione del tofet (pp. 139-150)
  • Claudio Saporetti, Qualche nota relativa al momento della liberazione dell’Assiria dall’influenza mitannica (pp. 151-172)
  • Paolo Marrassini, Note di storia etiopica (pp. 173-196)
  • Riccardo Contini, Problemi dell’aramaico antico (pp. 197-213)
  • Alessandra Avanzini, Alcune osservazioni sulla documentazione epigrafica preislamica dell’oasi di Al-ʿulā (pp. 215-224)
  • Daniela Amaldi, Note sull’insegnamento dell’arabo a pisa (pp. 225-229)
  • Giovanna Calasso, La “sura degli uomini” nel commento di Faḫr Ad-din Ar-razi (pp. 231-250)

Vol. I, 1978

  • Edda Bresciani, L’attività archeologica in Egitto dell’Università di Pisa: Saqqara 1974 – 1977 (pp. 1-40)
  • Salah El Naggar, Etude preliminaire du plan du tombeau de Bocchoris a Saqqara (pp. 41-59)
  • Edda Bresciani, Sergio Pernigotti e Maria Carmela Betrò, Ostraka demotici da Ossirinco (pp. 61-84)
  • Maria Carmela Betrò, Ricerche su un tipo di terreno nei documenti demotici (pp. 85-94)
  • Edda Bresciani, Elsa Bedini, Lucia Paolini e Flora Silvano, Una rilettura dei Pap. Dem. Bologna 3173 e 3171 (pp. 95-104)
  • Maria Cristina Guidotti, A proposito dei vasi con decorazione hathorica (pp. 105-118)
  • Sergio Pernigotti, A proposito del cono funerario corpus n. 488 (pp. 119-123)
  • Stefania Mazzoni, Alcune impronte di sigilli su documenti neosumerici da Umma e Drehim (pp. 125-137)
  • Sandro Filippo Bondì, Note sull’economia fenicia – I. Impresa privata e ruolo dello stato (pp. 139-149)
  • Angelo Vivian, Rotoli ebraici e manoscritti biblici della biblioteca del seminario di Ljubljana (pp. 151-160)
  • Paolo Marrassini, Considerazioni sulle sibilanti semitiche: il caso della śin (pp. 161-177)
  • Alessandra Avanzini, Le iscrizioni dedicatorie sabee (pp. 179-185)
  • Claudio Saporetti, Ricerche di assiriologia a Pisa con l’aiuto del calcolatore elettronico (pp. 187-195)
  • Daniela Amaldi, “Ibrahim Aql” di Nagib Mahfuz (pp. 197-205)
  • Giovanna Calasso, Osservazioni in margine alla discussione sull’autenticità delle tradizioni islamiche (pp. 207-218)

© 2016